La nuova valuta del Kenya

La vecchia valuta del Kenya

1 giugno 2019
DAL 1 OTTOBRE 2019 LE VECCHIE BANCONOTE NON SARANNO PIÙ VALIDE

Il Governatore della Banca Centrale del Kenya ha annunciato ufficialmente il lancio delle nuove banconote con la fauna selvatica e ha fissato nel 1 ottobre 2019 la data oltre la quale il commercio di tutti i tagli delle vecchie banconote (1000, 500, 200, 100 e 50 scellini) non sarà più permesso.
“Confermiamo che le banconote di nuova generazione sono state emesse il 31 maggio 2019, come da avviso sulla Gazzetta Ufficiale del Kenya – ha detto Njoroge durante il suo discorso – esse sono ora a corso legale. Queste nuove banconote presentano un aspetto significativo della nostra Nazione e, così come anche le monete, saranno anche un mezzo di conoscenza e promozione del nostro territorio e delle nostre unicità. Incarnano ognuna uno dei “Big Five”: nyati (bufalo), chui (leopardo), kifaru (rinoceronte), simba (leone) e ndovu (elefante)”.

Le nuove banconote per quattro mesi saranno in circolazione contestualmente a quelle vecchie. Tuttavia sarà già possibile convertire queste ultime con le nuove.

“Abbiamo la percezione che le vecchie banconote – ha aggiunto il Governatore – possano essere utilizzate per flussi finanziari illeciti in Kenya ed anche in altri Paesi dell’Est Africa. Recentemente abbiamo assistito alla comparsa di alcune contraffazioni. Abbiamo il timore che la permanenza sul mercato della cartamoneta precedente possa compromettere la correttezza delle operazioni e l’economia del nostro Paese. Per questo abbiamo deciso di ritirare tutte le banconote e di far terminare il loro corso legale il prossimo 1 ottobre 2019. Nei prossimi giorni forniremo maggiori dettagli sulle modalità”.
Un’escamotage al limite della disonestà, per tentare di risolvere una situazione compromessa, quale l’indebitamento dello Stato.

La nuova valuta del Kenya

11 dicembre 2018
LA BANCA CENTRALE DEL KENYA STA PER INIZIARE A FAR CIRCOLARE LA NUOVA VALUTA

L’accordo con la CBK consentirà al governo di conformarsi alla Costituzione, secondo la quale “le banconote e le monete emesse dalla Banca centrale del Kenya possono portare immagini che raffigurano o simboleggiano un aspetto del Kenya, ma non devono recare il ritratto di un individuo”.
La valuta keniota attualmente porta le immagini degli ex presidenti Jomo Kenyatta, Daniel arap Moi e Mwai Kibaki.
Dopo aver vinto un contratto triennale da 11,1 miliardi di KShs per progettare e produrre la valuta di nuova generazione del Kenya, che era stata impostata per entrare in vigore a partire dal nuovo anno 2019, la società di stampa britannica De La Rue è già al lavoro.

Le banconote da 1000 scellini quindi non avranno più l’effigie del “padre della patria” Jomo Kenyatta, ma il profilo di un elefante, mentre il leone lo sostituirà in quelle da 500 e nei 100 scellini saranno i leopardi a “pensionare” il secondo presidente del Kenya, Daniel Arap Moi. Rinoceronti per i 200 scellini e bufali per i 50 completano la lista dei Big 5, le favolose cinque attrazioni faunistiche del Kenya.
La moneta da 1 KSh porterà ora l’immagine di una giraffa, la moneta da 5 KShs un rinoceronte, quella da 10 KShs un leone e la moneta da 20 KShs individuerà un elefante. Le monete sono state anche coniate con caratteristiche in rilievo che le renderanno facili da identificare.
Le nuove banconote e le monete emesse circoleranno accanto a quelle vecchie che verranno gradualmente eliminate.
Da segnalare la decisione di abolire la moneta da 40 KShs.

Nuova banconota del Kenya da 1000 KShs

Immagine 1 di 6

Nuova banconota da 1000 KShs